Come utilizzare i test di ovulazione

Ci sono cinque domande importanti a cui devi rispondere per capire come utilizzare i test di ovulazione.

Quando iniziare ad usare i test per l’ovulazione?  

Per assicurarti di non perdere il tuo aumento di LH in qualsiasi situazione, ecco alcuni periodi di inizio consigliati:

Qual è il momento migliore della giornata per i test?

Prova in qualsiasi momento nel pomeriggio dalle 11:00 alle 16:00, poiché questo è il momento in cui il livello di LH tende ad essere più alto, permettendoti di non perdere il picco.

Con quale frequenza devo eseguire il test al giorno?

Come fai a sapere PER CERTO che il test ha funzionato correttamente?

I due fattori più importanti sono la reazione delle urine e l'interpretazione dei risultati.

Marche diverse possono avere istruzioni diverse per la valutazione dei test delle urine. Tuttavia, non importa quale sia il marchio, il test verrà eseguito al meglio se si segue questo suggerimento:

Immergere la punta assorbente bianca del test nelle urine fino alla linea nera "MAX" e mantenere la punta nelle urine fino a quando il tintura inizia a manifestarsi nei risultati. (Esempio di tempo stimato per il nostro termometro Easy@Home: 5-10 secondi)

Come interpretate i risultati?

La risposta rapida e semplice è: Se una linea di prova è più scura della linea di controllo, il risultato è positivo. In realtà -- e fortunatamente -- i test di ovulazione possono dirti molto più di un risultato positivo. E un risultato positivo non sempre significa che si avrà ovulazione in 24-48 ore, come molte risorse hanno erroneamente dichiarato.

 

Cosa interpretare da un test di ovulazione Easy@Home?

Potrai notare la progressione dell’indice LH durante tutto il ciclo di ovulazione. Non solo saprai quando il valore LH raggiunge il picco, saprai anche come ci arriva.

Un aumento di LH è facilmente rilevabile se l'impennata del valore LH raggiunge la soglia standard di 25-45 miu/ml (un rapporto T/C di 1,0 o superiore).  Tuttavia, quando l'impennata di LH non raggiunge il livello di medio standard, la linea di prova non è sempre così scura o più scura della linea di controllo. La visualizzazione della progressione può comunque aiutare a individuare il picco partendo dalla linea di base.

Un sacco di donne in questa situazione penseranno che non stiano ovulando, o che non sono fertili, ma questo non è necessariamente vero.  Vedete l'esempio seguente. Il quattordicesimo giorno del ciclo è positivo, ma la linea di prova è ancora più leggera della linea di controllo.

Se ti trovi in questa situazione, puoi fare più test consecutivi e trovare la linea più scura da tutte le linee di test. Quello sarà il tuo picco.

Puoi anche scoprire di più sul tuo modello di ovulazione e sulla tua ondata di LH tramite il nostro prodotto easy@home test di ovulazione e dal calcolatore dell'ovulazione Premom.

I picchi LH possono essere lunghi, brevi o medi.

Ma indipendentemente dalle varie complicazioni scaturite dai diversi picchi, basta tenere questo in mente: la linea più scura da test consecutivi in un ciclo è il momento di punta.